Indice articoli

 

 

 

I MADONNARI dalle piazze d'Italia  a Grazie di Curtatone

Valore simbolico al loro impegno, la cui forza spirituale é sottolineata dalla fragilità delle loro 

opere che possono scomparire con un pò di pioggia.


 

1°CLASSIFICATO 2019: FEDERICO PILLAN " San Paolo di Tebe. il primo eremita "

2019.2M

2° CLASSIFICATO 2019 :MINO DI SUMMA " Richiesta di grazia "

2019.3M

 3° CLASSIFICATO 2091: MICHELA BOGONI " onora il padre e la madre "

 


1° CLASSIFICATO 2018: MICHELA BOGONI. "Angelo di Dio che sei il mio custode..."

  Con una tecnica sapiente, capace di dosare i diversi toni del colore e le sfumature cromatiche. 

 

 

 

2° CLASSIFICATO2018: FEDERICO PILLAN. "S. Giovanni Battista"

Immergersi in un pozzo significa specchiare la propria anima e vedere il proprio volto ricco di spritualità. 

 

 

3° CLASSIFICATO2018: MARIANO BOTTOLI."Il coccodrillo e il mistero di Morte e di Risurrezione"

Cristo appare sia morto, sia risorto, esemplificando così il trionfo della vita sul male del mondo rappresentato dal drago (qui in forma di coccodrillo) seguendo le antiche tradizioni del Medioevo.


  

 

 

A Grazie Sabato 10 Febbraio 2018 è stato inaugurato il nuovo allestimento del museo dei madonnari che custodisce alcune opere dei vari maestri del gessetto

InMuseoMw

InMuseoMw2w

 

 


 1° classificato 2017 : Federico Pillan  con "Preghiera" un opera originale di grande impatto visivo che crea  dinamismo.

 

2° classificato : Mariangela Cappa di Ceresara 

3° classificato: Simona Lanfredi  Sofia di Bozzolo


1° classificato maestro madonnaro 2016: Mariangela Cappa

" il compianto" dedicato al padre.

 

 


 

 

1° classificato maestro madonnaro 2015: Michela  Bogani

2° classificato: Vera Bugatti
3° classificato: Simona Lanfredi Sofia

 


2014.1w.jpg - 536.98 kb

 1° classificato maestro madonnaro 2014: Bottoli Mariano (medaglia d'oro )
"Elogio alla musica ",soggetto originale della sua creatività.
Una preghiera Mariana fatta di antichi strumenti musicali con una ambientazione cinquecentesca composta da 27 figure

2° classificato: Simona Lanfredi Sofia
3° classificato: Michela Bogoni

  

 1° Classificato 2013: Cristina Cottarelli (MN): ispirata al dipinto del maestro olandese,( Hendrick Terbrugghen, conosciuto anche come Ter Brugghen), con la tecnica di tratteggi e sovrapposizioni di sfumature.

2° classificato: Mariangela Cappa
3° classificato: Vera Bugatti

 


 

 

 1° classificato 2012: KETTY GROSSI, di S.Giorgio MN (medaglia d'oro),opera " Rivisitazione della Redenzione " del pittore Roberto Ferri. Ha riadattato l'opera gestendo le figure e cambiando i volti che sono diventati angeli con ali lunghissime, dalle sfumature viola e azzurre in una perfetta sintonia.

2° classificato: Cristina Cottarelli
3° classificato: Michela Bogoni

  


 

 

1° classificato 2011: CAPPA MARIANGELA "Fede"

2° classificato: Gabriele Ferrari
3° classificato: Vera Bugatti

 

1° classificato 2010 Melanie Stimmel

2° classificato: Federico Pillan
3° classificato: Gabriele Ferrari

 

 

 

1° classificato 2009: Simona Lanfredi Sofia

2° classificato: Francesca Garuti
3° classificato: Andrea Mariano Bottoli

 

  

1° classificato 2008: Simona Lanfredi Sofia.

2° classificato: Gregor Wosik
3° classificato: Michela Bogoni

 


 

1° classificato 2007 :MARIANGELA CAPPA " La Carità" di Willian-Adolphe Bouguereau. Propone una simbologia cattolica della carità per l'atro.   

2° classificato: Francesca Garuti
3° classificato: Edgar Müller

 


 

1° classificato 2006:GIOVANNI ROTA "Incoronazione della Vergine" di Diego Velasquez

Notevole introspezione psicologica del soggetto, e realizzazione degli effetti luministici. 

2° classificato: Francesca Garuti
3° classificato: Melanie Stimmel

 

  

 1° classificato 2005:EDGAR MULLER "Lincredulità di San Tommaso" 

 Effetto cromatico per l'intesa espressività del Cristo.

2° classificato: Paolo Barbieri
3° classificato: Genna Marie Panzarella

 


 

 

 

 1° classificato 2004:GABRIELE FERRARI "Harmonia Mundi" . 

Gioco di colori accompagnati da figure unite. 

2° classificato: Andrea Mariano Bottoli
3° classificato: Francesca Garuti

 

  

1° classificato 2003:PAOLO BARBIERI " La Madonna in trono". 

 Immagine unitaria e delicata, nella composizione.

2° classificato: Andrea Mariano Bottoli
3° classificato: Francesca Garuti

 


 

  

 1° classificato 2002: GENNA MAEIE PANZARELLA "Cristo trionfante -Madonna con Bambino" di Tiziano. 

Madonna con Bambino accostata al cristo trionfante.  

 


 

1° classificato 2001:TOMOTERU SAITO " Madonna con Banbino" di Bourgerot

Padronanza tecnica con commovente composiziione. 

 


 

  

1° classificato 2000: TOMOTERU SAITO " Estasi di Santa Teresa" del Bernini. Effetti essenziali e rigorosi che evidenziano il dramma.  

2° classificato: Claudio Sgobino
3° classificato: Nicola Cugola

 


 

1° classificato 1999: NICOLA CUGOLA " Tondo Doni " di Michelangelo.

 Riproduce il capolavoro di Michelangelo con molta cura.  


 

1° classificato 1998: LUCIANO SCALZOTTO "Annunciazione " di Paolo Veronese

Composizione eseguita nel rispetto della tecnica tradizionale.   

 


 

1° classificato 1997: CRISTINA CATTARELLI " Cristo davanti a Caifa" di Gerrit Van Honthorst. 

 Pregevole impianto compositivo e moderna sensibilità cromatica, e drammacità evidenziata.

 


 

 

  

1° classificato 1996:  INGOLF TIN SEIFFFERT " Anamorfosi del Cristo morto" di Andrea Mantegna.  

Abilità tecnica nella prospettiva.  


 

1° classificato 1995: MARKUS WESTENDORF Chi é senza peccato scali la prima pietra. Efficace la tenica del gessetto.

 


 

 

1° classificato 1994: LUCIANO SCALZOTTO "San Pietro liberato daii'Angelo di Sebastiano Ricci.

 Libertà interpretativa con notevole perizia tecnica.   

 


 

 

1° classificato 1993:  LUCIANO SCALZOTTO "Annunciazione" di Federico Boracci

 Eccellente senso compositivo ed equilibrio cromatico.

 


 

1° classificati 1992 

 

1° classificato (ex aequo): 

FLAVIO SIRIO "Caduta degli Angeli ribelli" Sensibilità e capacità tecnica. FRANCESCO PRISCIANDORO "Volto di Madonna"  Espressivo e assorto.

 


 

  

1° classificato 1991: CRISTINA COTTARELLI "Deposizione" di Leonardo Bassano.  Effetto cromatico, e significativo tratteggio

2° classificato: Anna Durando 3° classificato: Flavio Sirio


 

 

 


 

 

 

1° classificato 1990:  ANDREA BOTTOLI "L'eterno Padre". 

Forte espressività libera composizione con elementi raffinati e cromatici.   

 

1° classificato 1989:  ANDREA BOTTOLI "Archeologia madonnara" Impostazione sicura e personale con composizione a grisaille. 

 


 

 

 

1° classificato 1988:  FLAVIO SIRIO "Madonna della seggiola" 

 Sensibilità pittorica con notevoli strumenti tecnici.

 


 

  

1° classificato 1987: FLAVIO SIRIO modelli rinascimentali. 

 Capacità tecniche.


 

  

1° classificato 1986:  KURT WENNER "Deposizione " . 

 Tecniche di alto livello e novità stilistiche.


 

 

   

1° classificato 1985:  FLAVIO SIRIO " Deposizione". 

 Valore compositivo e forza cromatica.


 

 

  

1° classificato 1984: MANFRED STADER "Trigola di ritratti" Rembrand. 

Intelligente interpretazione dei soggetti . 

2° classificato: Kurt Wenner
3° classificato: Tino Saggiomo

 


 

 

1° classificato 1983: KURT WENNER "San Michele". 

Disegno originale per la capacità compositiva e la tecnica .

2° classificato: Wolfang Steinweg
3° classificato: Guerrino Bardeggia

 

 KURT WENNER


 

 

  

1° classificato 1982:   FLAVIO SIRIO "il ratto delle Sabine". 

Valido per la forza plastica del colore. 

2° classificato: Hans Schuster
3° classificato: Antonio Pesce

 


 

  

 1° classificato 1981: TINO SAGGIANO "Madonna con Bambino". 

 Valido il tracciato formale.

2° classificato: Nicolino Picci
3° classificato: Salvatore Tortora

 


 

   

1° classificato 1980:   FRANCESCO PRISCIANDARO "Deposizione " di Caravaggio 

 Abilità nella composizione e padronanza delle tecniche.

2° classificato: Tino Saggiomo
3° classificato: Hans Schuster

 


 

    

 1° classificato 1979:   NICOLA JODICE "Deposizione" 

 Esecuzione accurata

2° classificato: Hans Schuster
3° classificato: Francesco Prisciandaro

 


 

  

1° classificato 1978:  BRIGITTE HUTTIG "Madonna della seggiola" di Raffaello. 

 Abile nella tecnica e nel cromatismo.

2° classificato: Nicola Colucciello e Carla Gherardi
3° classificato: Aldo Gambardella

 

  

1° classificato 1977:  NICOLA JODICE " Madonna della seggiola" di Raffaello. 

2° classificato: Antonio Grillo
3° classificato: Aldo Gambardella

 

  

1° classificato 1976:  FLAVIO SIRIO "Cristo Morto" di Andrea Mantegna. 

 Particolare adesione al verismo dell'originale. 

2° classificato: Brigitte Hüttig e Lynn Allen
3° classificato: Nicola Jodice

 

 

 

1° classificato 1975:  ANTONELLO GRILLO " Redentore". 

 Pregevole  per la forza d'ispirazione e luminosità.

2° classificato: Nicola Jodice
3° classificato: Doriano e Renata Gerola

 


 

  

1° classificato 1974:   FLAVIO SIRIO "La Crocifissione" di Salvador Dali. 

Interpretra il dipinto con l'apporto di nuovi elementi simbolici 

2° classificato: Nicolino Picci
3° classificato: Fausto Salomoni, Maria Rosa Salomoni, Claudia Marchi e Rosa Pasetti

  


 

 1° classificato: Francesco Prisciandaro "Madonna con Bambino " di Palma il Vecchio

2° classificato: Giuseppe Panizza
3° classificato: Nicolino Picci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1° classificato 1973:  FLAVIO SIRIO "La Crocifissione" di Salvador Dali

 

nella sua opera sono evidenziate tutte le qualità del vero Madonnaro

 

 

 

 

                                                                                                                                 

 

                                                          

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Madonnari. 1° premio 214-1973 vedi>>