Egli fu, come ricordano molti parrocchiani, meccanico, ingegnere, pittore,  architetto eclettico, muratore, ed anche buon pastore d’anime, come è riconosciuto agli atti della visita pastorale del 21 Settembre 1941.            .